Formula 1 2017

Chi è appassionato di Formula 1, non potrà fare a meno di provare F1 2017.

Sviluppato da Codemasters e pubblicato in Europa nell’Agosto del 2017, ha avuto da subito un grande successo tra il pubblico: è considerato uno dei migliori di tutta la serie!

Il gioco ripropone le vicende della stagione 2017, con tantissimi contenuti single player, all’insegna della competizione; perfetto come simulatore di guida, offre la possibilità al giocatore di svolgere molte altre attività nel ruolo di pilota.

Una vera innovazione rispetto alle sole gare su pista che tutti conoscono! Vediamo meglio da cosa dipende il successo di questo gioco.

Tutte le innovazioni che non conosci

Formula 1 2017

Questo nuovo capitolo presenta, oltre alle caratteristiche principali della serie, alcune novità:

  • Genere: simulatore di guida;
  • Tema: campionato di formula 1 2017;
  • Giocatore singolo e multiplayer;
  • Nuova modalità Campionato;
  • Ci sono tutti i piloti, le squadre e i circuiti della stagione 2017;
  • Nuovi modelli di auto che rispecchiano la realtà;
  • Nuovi caschi e personaggi;
  • Quattro circuiti più corti: Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone e Bahrain;
  • I nuovi componenti (motore, cambio, ecc) possono rompersi durante le gare o le prove;
  • Sistema di penalità ben riuscito, ripreso dal capitolo precedente;
  • Migliore visuale alla guida;
  • Non c’è il controllo trazione;
  • Nella modalità multiplayer si possono utilizzare le auto storiche;

Piattaforme

Su quali piattaforme è disponibile il videogioco F1 2017?

  • PlayStation 4;
  • Xbox One;
  • Linux (da Novembre 2017);
  • Microsoft Windows;
  • Classic Mac OS;
  • Wii

Cose da sapere per giocare

Formula 1 2017

Il primo consiglio che posso darvi è di fare molta pratica! Nonostante sia un gioco adatto a tutti, o quasi, non è semplicissimo come si pensa: la guida del veicolo richiede abilità nell’utilizzo dei tasti, non c’è il controllo trazione, le condizioni climatiche diverse spingono a modificare le proprie strategie di gara, ci sono penalità per le scorrettezze commesse.

Nella parte iniziale, comunque, potrete usufruire di un tutorial e fare corse di prova assistite. Le modalità sono numerose e possiamo trovare:

  • Modalità Carriera;
  • Modalità Campionato;
  • Gran Premio;
  • Prove a tempo;
  • Eventi vari;
  • Modalità multigiocatore.

Dopo aver creato un pilota virtuale e scelto la scuderia a cui appartenere, salite a bordo della vostra auto e cominciate l’impresa! Dalle vittorie ottenute ricaverete dei Punti Risorse, da utilizzare nelle attività di ricerca e sviluppo: accedete al computer per gestire il veicolo, migliorarlo, controllare le statistiche e le performance.

I circuiti sono realistici, la visuale dall’abitacolo è ottima, i comportamenti dei piloti-computer sono molto vicino alla realtà e rispecchiano il livello di difficoltà scelto; il livello basso è poco professionale e adatto a chi ha iniziato da poco a giocare.

Nonostante una telecronaca poco entusiasmante e ripetitiva, le gare sono avvincenti, con eventi inaspettati ed effetti speciali ben riusciti.

I contro evidenziati sono ben poca cosa, in un capitolo che è riuscito a rinnovare uno stile di gioco così legato alle tradizioni. Detto questo non voglio svelarvi altro! Chi è interessato potrà provarlo ed esprimere le sue opinioni.

Rispondi