Dopo un ritardo nella data di lancio (Novembre 2017), Vampyr ha fatto la sua entrata sul mercato il 5 Giugno 2018!

Questo titolo è stato atteso per molto tempo dai fan del Dark Fantasy, generando aspettative molto alte; ad oggi, possiamo dire che il gioco non ha rispettato a pieno le promesse fatte, ma ha stupito tutti dal punto di vista della narrativa e della gestione degli eventi.

Il protagonista è il dottor Jonathan Reid, medico durante la Prima Guerra Mondiale, il quale un giorno, per motivi a lui inspiegabili, si trova trasformato in vampiro; le vicende si svolgono nella Londra del 1918, tra le rovine e il grigiore della guerra. Il dottore, dopo un brusco risveglio, inizia l’avventura spaventato e confuso: il giocatore lo accompagnerà, a poco a poco, alla scoperta della sua nuova natura, lo aiuterà a controllare la sua sete di sangue e ad usare i poteri da vampiro.

Vampyr

Cos’è Vampyr?

Genere: Action RPG Open World;
Tema: Dark Fantasy, vampiri;
Modalità di gioco: giocatore singolo;
Grafica: decente, ma non ottima;
Sonoro: musica di sottofondo e suoni messi al momento giusto;
Animazioni: poco curate e i movimenti del corpo risultano un tantino “legnosi” e non realistici;
Piattaforme: PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows.

Vampyr gameplay

Altre informazioni

L’aspetto preferito della trama è che il giocatore può scegliere se uccidere le persone o lasciarle in vita!

A seconda delle sue decisioni gli eventi futuri cambiano, con risultato una storia piena di colpi di scena e finali diversi. I dialoghi non sono muti e sono personalizzabili, il protagonista fa molte riflessioni e interventi, i suoi sensi gli permettono di percepire il sangue che scorre nei corpi.

Lo scopo del gioco è attraversare la città di Londra, tra l’altro ben rappresentata, affrontando nemici alla scoperta dei segreti che si nascondono nel mondo dei vampiri, di cui neanche il personaggio è a conoscenza. La salute e la stamina si rigenerano da soli, si raccolgono e si rompono oggetti, si acquisiscono abilità, possono essere utilizzate le armi per stordire l’avversario per poi ucciderlo e succhiargli il sangue. Nel corso delle vicende incontriamo varie famiglie di vampiri: gli Ekon, gli Skals, i Vulkod, i Nemrod e la Guardia di Priwen, cacciatori di mostri, tutti con caratteristiche proprie.

Anche se ci sono alcuni elementi negativi, il titolo, nel complesso, è più che accettabile e adatto agli appassionati di mostri e misteri.

Rispondi