Ragazzi e ragazze tenetevi pronti! Sta per tornare sui nostri schermi uno dei personaggi più amati dalle generazioni passate: Spyro, il coraggioso draghetto viola compagno di mille avventure! I giocatori più grandicelli hanno già capito di cosa sto parlando. Si tratta di una trilogia che comprende le versioni rimasterizzate dei vecchi capitoli:

  • Spyro the Dragon (1998)
  • Spyro 2: Gateway to Glimmer (1999)
  • Spyro: Year of the Dragon (2000)

L’uscita di Spyro Reignited Trilogy è prevista per il 21 Settembre 2018.

Sviluppato da Toys for Bob e presentato all’E3 2018, sembra avere già tutte le carte in regola: si dice che non sia un semplice remake dei precedenti titoli, poiché sono stati riproposti tutti gli scenari, le vicende e il gameplay, ma con miglioramenti notevoli da ogni punto di vista. Tutti i fan attendono con ansia di stringerlo tra le mani! Vedremo se avrà lo stesso effetto sui più giovani, abituati ad affrontare sfide del tutto diverse.

Come si definisce?

Le caratteristiche principali sono:

  • Genere: videogioco a piattaforme;
  • Serie: Spyro the Dragon;
  • Modalità di gioco: single player;
  • Piattaforme: PlayStation 4, Xbox One;
  • Periferiche di input: Gamepad, DualShock 4;
  • Grafica spettacolare;
  • Effetti speciali ottimi;
  • Doppiaggio: ancora da testare;
  • Musiche di sottofondo: sono simili a quelle del passato, ma con un pizzico di modernità.

Info e miglioramenti

Spyro

L’aspetto fisico originario del simpatico draghetto è stato ripreso dai nuovi sviluppatori; occhi grandi, musetto allungato, corna appuntite e sottili, con colori più vivaci e definiti (viola e arancio), movimenti del corpo e delle ali più naturali e fluidi. Le mosse sono le stesse, ma molto più realistiche: l’incornata, la planata in volo, il soffio di fuoco. A nostro avviso la più riuscita è proprio quest’ultima, con un getto di fiamme che riesce a bruciare l’erba e tutto ciò che ci circonda. Il nostro protagonista è vivo e dinamico.

Sparx

Come poteva mancare il fedele amico di Spyro? La libellula Sparx è sempre presente accanto al piccolo drago ed indica (con il proprio colore) la vita rimanente del giocatore. Anche lei è stata “modernizzata”. E’ più grande, ha colori più accesi, le sue ali si muovono come quelle di una vera libellula.

Gli scenari e i personaggi

Vengono ripresentate le stesse ambientazioni, talvolta con colori diversi, decorazioni, inquadrature a 360 gradi, effetto cartone animato meno accentuato, atmosfere coinvolgenti. I personaggi della vicenda (i soliti) hanno contorni più chiari, sono realistici e meno statici; i movimenti sono fluidi e le animazioni davvero ben fatte, compreso il labiale.

La trilogia ricomprende veramente tutti i livelli giocabili nei titoli passati. Potrete rivivere le fantastiche avventure di Spyro ed i suoi amici draghi, alla scoperta di mondi sorprendenti e mai noiosi. Se c’è qualcuno che non ha mai giocato con le vecchie versioni, vi invito a cogliere al volo questa occasione. Non rimarrete delusi!

Rispondi