Titolo-The-curious-expedition
The Curious Expedition

The Curious Expedition, ad opera dei Maschinen-Mensch, è un roguelike expedition simulation game ambientato nel lontanissimo XIX secolo. Rilasciato tramite Steam il 19 maggio 2015, il gioco è attualmente mantenuto in accesso anticipato, per permettere ulteriori migliorie e aggiornamenti.

Trama: Il lungo viaggio

La trama di The Curious Expedition si potrebbe riassumere in un’unica parola: Avventura! L’intero gioco, infatti, si prefigge l’obiettivo di fare immergere il giocatore in ambienti parecchio particolareggiati, ricchi di insidiosi pericoli e tesori inestimabili.Vestirete i panni di un prode avventuriero che avrà come unico obiettivo quello di conquistare fama e gloria.
Avrete a disposizione un tot di giorni per poter battere i vostri rivali di avventure e portare a casa i tesori più sconosciuti e rari che la civiltà abbia mai conosciuto. Quindi vien da sé che il metro di valutazione di una buona spedizione, oltre l’ottenimento di tesori e ninnoli vari, consista nel numero di giorni che impiegherete per raggiungere il vostro scopo.

The Curious Expedition

I Tesori: Prendi e porta a casa

Lo scopo del gioco, come già anticipato, è quello di raccogliere reliquie e di completare missioni. L’ottenimento dei tesori, però, potrebbe non essere così semplice. Dovrete scontrarvi con numerosi pericoli come: bestie feroci, indigeni, templi maledetti, portali dimensionali e chi più ne ha ne metta.
Accaparrarsi una reliquia di qualche tempio, tanto per dirne una, potrebbe scatenare una reazione a catena di catastrofi che vi spingerà a impiegare numerosi giorni di viaggio per evitare di essere risucchiati vivi da lava bollente o gigantesche maree.

The Curious Expedition Templio
Meglio entrare o lasciar perdere?

Equipaggiamento e compagni: Charles, meglio portare un fucile che un retino per farfalle!

All’inizio di ogni spedizione sarete chiamati a decidere cosa comprare per facilitare il vostro cammino nelle selvagge e straniere lande del mondo non ancora conosciuto. Gli oggetti che potrete portare con voi sono svariati. Potrete decidere di equipaggiarvi con numerose armi, con strumenti “culturali” (retini , tele per dipingere etc..) o con corde, maceti, vanghe, fiaccole, dinamiti, etc.
Il gioco offre numerose combinazioni di gioco, ma non potrete portare tutto!

La scelta degli oggetti dipenderà dal carico complessivo del vostro gruppo di spedizione. Portare più oggetti del dovuto vi porterà a rallentare e quindi a perdere più giorni di cammino.
Prima di partire, o quando visiterete i villaggi indigeni , potrete decidere di arruolare nuovi compagni di avventura. I compagni di avventura possono essere parecchio preziosi.
Vi permetteranno di aumentare il vostro carico complessivo e di arricchire il gruppo con nuove abilità. I soldati vi daranno più speranze di vittoria durante i combattimenti, e gli artisti, i giornalisti, cuochi, sciamani, vi
aiuteranno nel ritornare a casa sani e salvi e con qualche tesoro aggiuntivo.

Sanity: Quando lo stress diventa eccessivo!

Oltre il numero di giorni di spedizione, in The Curious Expedition esiste un ulteriore metro di valutazione per la buona riuscita di una spedizione. Sì, stiamo parlando della “Sanity“! Si tratta di quello che potrebbe essere tradotto come stress. Il vostro gruppo, a causa delle enormi distanze che sarà costretto a colmare per il raggiungimento dei vari obiettivi, comincerà a perdere punti di Sanity.
Esaurire completamente la barra della Sanity porterà i vostri compagni a compiere delle tremende azioni: Cannibalismo, omicidii, fughe etc. E’ importante tenere sempre sotto occhio la barra della sanity e, in caso dovesse avvicinarsi verso lo zero, reintegrare i punti con del cioccolato, del mango, del Whiskey o più semplicemente tramite delle foglie di cocaina. Ma fate attenzione! Whiskey e cocaina potrebbero portare i vostri compagni verso una triste dipendenza!
Forse sarebbe meglio reclutare un cuoco in grado di cucinare dei deliziosi pranzetti.

Riposatevi! Portate con voi una tenda da campeggio o chiedete ai nativi di ospitarvi qualche giorno nei loro villaggi… ovviamente offrendo qualcosa in cambio!

The Curious Expedition Sanity
Fate Attenzione Alla Barra di Sanity

Combattete per sopravvivere: Con una manciata di dadi!

Occasionalmente incontrerete qualche bestia feroce o sarete costretti a combattere contro altri umani. Il sistema di combattimento di The Curious Expedition è parecchio semplice e divertente. Intanto, come potete immaginare, ognuno dei componenti del gruppo di spedizione avrà a disposizione un certo numero di punti vita, così come anche il nemico. A turno, sia voi che l’avversario, lancerete dei dadi: uno per ogni componente del vostro gruppo. In base al tipo di componente del gruppo, avrete a disposizione un certo numero di possibili attacchi. Potrete attaccare, difendervi o combinare i risultati dei dadi per dare vita a combo micidiali. Portare a termine scontri o missioni vi permetterà di skillare i vostri compagni e quindi potenziare sempre di più il vostro gruppetto di avventurieri.

The Curious Expedition Combattimento
Che la fortuna ci assista!

Grafica/Sonoro: Questi deliziosi pixel!

La scelta grafica è senza ombra di dubbio azzeccatissima. L’uso della pixel art è geniale e necessaria per un gioco di questo genere. La musica non stanca mai! Sarete talmente impegnati nella vostra avventura che non la noterete affatto! Ma sarà presente e darà quel tocco in più, tipo la ciliegina sulla torta.

REVIEW OVERVIEW
GAMEPLAY
9
AMBIENTAZIONE
10
LONGEVITÀ
10
GRAFICA
9
AUDIO
8
SHARE
Previous articleBrought back URF – Le game mode di Maggio 2016
Next articleClash Royale: Aggiornamento del 3 maggio 2016
Player attivo, classe '91, sin da quando è riuscito a capire come coordinare le proprie mani: una sulla keyboard e una sul mouse. Gioca da un'intera vita, sprecata a detta di molti , a qualsiasi videogames presente sul mercato. Da qualche tempo si interessa del fenomeno degli "Indie" (giochi indipendenti), perchè in essi ha visto un possibile ritorno agli anni d'oro dei videogames.

Rispondi