Una città piena di zombi, la festa della vecchia classe del liceo, quattro sbandati pronti a fare baldoria…

Sviluppato dalla Mighty Rocket Studio, distribuito dalla Focus Home Interactive per Playstation 3. Xbox 360 e PC Windows, Final Exam è un titolo a scorrimento orizzontale in cui dovremo affrontare orde di zombie con adolescenti in tempesta ormonale. Difficile dire quale delle due piaghe sia peggiore.
Immagine non disponibile

Trama: Quel pazzo sabato sera

La nostra semplice quanto scontata trama parte con l’arrivo in città di una macchina carica di quattro neodiplomati, tornati per partecipare ad una rimpatriata della vecchia classe del liceo. Arrivati in città faranno un incidente a causa dei non-morti che pullulano per le strade della città, costringendo i ragazzi e cercare riparo e, cosa inaspettata, dovremo portare in salvo i nostri protagonisti. Finito, il resto è costellato di clichè e colpi di scena banali.
Immagine non disponibile

Gameplay: Comincia a uccidere

Le nostre peripezie saranno suddivise in livelli a scorrimento orizzontali, nei quali dovremo prendere a mazzate e a colpi di pistola i vari tipi di zombie che ci ostacoleranno. A tal proposito il piuttosto semplice ma ben realizzato albero delle abilità dei nostri personaggi darà una impronta molto specifica ai nostri personaggi: melee, armi da fuoco, da taglio, esplosivi. Stessa cosa per le abilità dei nostri quattro personaggi giocabili: alcune saranno universali, ad esempio aumentare il quantitativo di salute rigenerato dai kit, oppure vere e proprie abilità uniche. Peccato per i controlli, piuttosto scomodi per quello che riguarda le armi da fuoco. I combattimenti non sono per niente entusiasmanti, non restituisce soddisfazione abbattere i nemici, tanto meno eseguire combo, deludente per un gioco incentrato unicamente sugli scontri contro orde di zombie.
Immagine non disponibile

Grafica: Inizio promettente, arrivo deludente

Appena avviato il titolo presenta un bel menù accattivante dal quale scegliere chi impersoneremo nelle nostre avventure, il numero di giocatori e così via. Avviata l’avventura ci verrà presentato un bel filmato introduttivo che spiega le circostanze nelle quali ci troveremo. Da lì in poi lo schifo, modelli fatti male, ambienti bruttissimi, effetti speciali tremendi.

Audio: Da rifare!

Arriviamo all’audio, forse uno dei più brutti punti di questo gioconessun doppiaggio, sottotitoli piccoli e illeggibili, musica pessima. Ennesima nota negativa.

REVIEW OVERVIEW
GAMEPLAY
7
AMBIENTAZIONE
6
LONGEVITÀ
5
GRAFICA
4.5
AUDIO
4
SHARE
Previous articleGEARS OF WAR 4: Un Ritorno a 1080p e ci sarà anche….
Next articleSaldi con Bonus +100% Mensile
Luca Gherardini, aka Sparrow. Studio informatica in una città vicino casa mia, nelle meravigliose montagne dell'appennino Emiliano. Sono appassionato di videogiochi, computer e tecnologia in generale.

Rispondi