Stronghold Crusader

Stronghold Crusader è un videogioco di strategia in tempo reale per PC, disponibile su Steam, che nasce come spin-off del celebre Stronghold. Il titolo vede la luce nel 2002, grazie all’impegno di Firefly Studios e Take 2. Di recente il titolo è stato rimasterizzato in HD, dando alla serie una bella boccata d’aria fresca e mettendolo in pari con altri titoli concorrenti.

Trama: Io, unico Signore

La trama di Stronghold Crusader appare parecchio lineare, sarete inseriti in un contesto Medievale in Terra Santa durante gli anni delle crociate. Impersonerete un potente Signore, con il solo obiettivo di imporre il suo dominio su tutta la regione.
Le modalità di gioco sono svariate e, in base a queste, avrete diversi obiettivi da portare a termine. La classica modalità campagna è quella che ci permette di comprendere la trama di Stronghold Crusader: vestiremo panni di diversi Signori cristiani ed arabi, sarà nostro compito vincere una serie di battaglie (missioni) a difficoltà crescente per conquistare, alla fine di tutto, la tanto ambita Terra Santa.

Stronghold Crusader

Gameplay: La guerra non è mai stata così santa

Stronghold è una saga che ha fatto la storia degli RTS: ha fatto scuola portando la gestione delle risorse (materie prime ed umane) ad un altro livello. Crusader è il degno successore dei primi titoli della saga, ha mantenuto i punti di forza degli stronghold precedenti riadattandoli ad un ambiente totalmente diverso (eh si, il deserto non è verdeggiante come l’europa…).
Le modifiche sono svariate, per esempio la possibilità di costruire fattorie solo in prossimità di oasi; essenziali per sfamare la popolazione… e questo rivela un nuovo livello competitivo, ovvero quello della lotta per le risorse primarie e per accaparrarsi posizioni strategiche.
In Crusader l’economia ruota attorno alla popolazione, fabbri, falegnami, minatori e tutti gli abitanti del castello lavoreranno solo fin tanto che saranno felici, per questo la necessità di mantenere alti i punti felicità diventa essenziale; questi dipendono dalle razioni di cibo che distribuirete, dagli ornamenti cittadini, dalla disponibilità di birra e dal numero di chiese o cattedrali innalzate e da molti altri fattori, anche imprevedibili come epidemie o carestie.
Lo scopo di ogni partita prevede la salvaguardia e la gestione del vostro castello e, a maggior ragione, del vostro Signore; se il vostro Signore per qualche strana ragione dovesse morire, automaticamente perdereste la partita.

Abbiamo già accennato alle modalità di gioco : quelle che meritano maggiore considerazione sono la Campagna e la Crusader : nella modalità Campagna, come già anticipato, dovrete spingere i vostri eserciti alla conquista della Terra Santa, superando moltissime missioni con grado di difficoltà sempre crescente.
Durante lo svolgimento della campagna vi troverete a scontrarvi con parecchi avversari, o meglio, Signori, che in tutto sono otto. Questi Signori, come il Ratto (Duca de Puce), il Serpente (Duca Beauregard), il Maiale (Duca Truffe) e il Lupo (Duca Volpe), possiedono delle caratteristiche che li contraddistinguono l’uno dall’altro. Dovrà essere il vostro buon occhio a capire come sconfiggere ognuno di essi e quali misure cautelari prendere per evitare una morte rapida e agghiacciante. La modalità Crusader è la classica modalità “schermaglia”, dove potrete configurare a vostro piacere tutta l’intera mappa e ricreare le situazioni a voi più consone per migliorarvi sempre più.

Stronghold Crusader

Editor di gioco: Creazione del tutto

Stronghold Crusader è uno di quei titoli, oggi sempre più comuni, che offre la possibilità di creare le proprie mappe di gioco. La bellezza di questa feature risiede nel fatto che le mappe, oltre che giocate in singleplayer, possono anche essere utilizzate nella modalità multiplayer e quindi sono, in poche parole, condivisibili con tutti.
Che siano per la costruzione del castello, la battaglia (in single player o multiplayer), o scenari totalmente personalizzati (nei quali è persino possibile impostare l’attacco di truppe nemiche in un momento ben preciso) il potere è completamente nelle mani del giocatore!

Le milizie: l’assedio si fa arte.

Le milizie di Stronghold Crusader sono quelle che potreste aspettarvi: avremo a disposizione sia unità “europee” di crociati cristiani, sia soldati arabi mercenari.

Uno dei maggiori punti di forza di Stronghold è la forte caratterizzazione di ogni tipo di unità, ogni milizia ha delle peculiarità che dovrete sfruttare al meglio per abbattere le difese del castello avversario!  Assassini, scalatori di mura, cavalieri, lancieri, tarbucchi, spadaccini e chi più ne ha ne metta, tutti con punti di forza e debolezze uniche, meccaniche complesse da padroneggiare al meglio per vincere ogni partita… sia in singleplayers che on-line…

 

REVIEW OVERVIEW
GAMEPLAY
9
AMBIENTAZIONE
9
LONGEVITÀ
10
GRAFICA
7
AUDIO
6
SHARE
Previous articleRocket league : News sulla patch di Settembre
Next articleSvelata la data di rilascio dell’open beta di Battlefield 1
Player attivo, classe '91, sin da quando è riuscito a capire come coordinare le proprie mani: una sulla keyboard e una sul mouse. Gioca da un'intera vita, sprecata a detta di molti , a qualsiasi videogames presente sul mercato. Da qualche tempo si interessa del fenomeno degli "Indie" (giochi indipendenti), perchè in essi ha visto un possibile ritorno agli anni d'oro dei videogames.

Rispondi