Overwatch

In una recente intervista, apparsa su Kotaku,  Jeff Kaplan (game director di Overwatch) ha sottolineato le reazioni dei giocatori a quello che è il sistema di ranking.

A quanto pare nella scala di Ranking (da 1 a 100) c’è qualcosa che non va. I giocatori si sentono sottovalutati per il rank che gli viene stabilito.
Jeff ha quindi risposto in questo modo.

Parola al game director di Overwatch

I don’t know about you, but I grew up in North America and anything less than an 80 was not good. I didn’t want to get that in school if it was less than an 80. I really wanted scores in the 90’s and if I was in the 60’s, I maybe wasn’t even passing.
Whereas in our system, now that the dust as settled, I’ve realized actually a player with a 60 skill rating is a super badass in our system.

“Non so voi, ma sono cresciuto nel Nord America dove qualunque cosa al di sotto di 80 non era buona. A scuola non accettavo sotto l’80. Volevo arrivare ai 90, e se invece fosse stato un 60 probabilmente non lo avrei nemmeno considerato.
Invece nel nostro sistema, ora che le acque si sono calmate, ho realizzato che un giocatore con skill rating di 60 è fortissimo.”

In conclusione non sembra esserci un problema vero e proprio. Quanto una cattiva interpretazione da parte dei giocatori e una cattiva comunicazione da parte del sistema.
La Blizzard attualmente sta cercando di risolvere questo problema.

Voi state ci state giocando? Riuscite a farvi strada in questo duro system ranking? Diteci la vostra, e rimanete con noi per altre novità!

Rispondi