Pokémon Go: rumors sui ban

Rumors!

Si, per ora sono semplicissimi rumors su Pokémon Go.
Allora perché ne parliamo? Perché questi rumors hanno una fonte non indifferente.

Il tweet che ha scatenato il panico proviene infatti da Twintendo, youtuber con 40.000 iscritti specializzato nella saga di Pokémon. Tweet ripreso poi da Eurogamer.
Vediamo i dettagli.

Il Tweet

Attualmente eliminato, il tweet originale diceva:

Se avete scaricato l’APK di Pokémon Go cancellatelo subito. Bannano i dispositivi, non gli account, che è molto peggio!

La fonte dello stesso Twintendo era effettivamente discutibile, però ci sono altri elementi che danno da pensare. Uno su tutti, la discussione su Reddit!

Reddit: la discussione

Nella discussione relativa al gioco su Reddit un commento, apparentemente sensato, ha allarmato gli animi dei giocatori.

Non tutti lo leggeranno, ma da veterano degli inizi dei giochi dico qualcosina anch’io: non imbrogliate, non scaricate l’APK e non registrate un finto ID Apple per avere il gioco in anticipo nella vostra regione.
Niantic solitamente banna gli utenti per drift hacking, e sarebbe un peccato vedere molti nuovi allenatori bannati. Il procedimento per lo sban è lungo e difficile, e non ne vale la pena.

Il drift hacking, per chi non lo sapesse, è la pratica con la quale si modifica l’ora e/o la data interna del sistema per ottenere un’applicazione (già uscita in altre parti del mondo) in anticipo rispetto alla propria regione.

Cosa succederebbe?

Se ascoltassimo i rumors, i cellulari degli utenti verrebbero bannati dal Play Store e da Niantic per un tempo non definito.
Gli stessi giocatori dicono di non crederci, però ci sono alcuni punti che vale la pena considerare.

Ipotizzando per un istante che tutto quanto scritto sia vero, troveremmo:

  • Google Play Store inutilizzabile
  • Pokémon Go inutilizzabile
  • Ban, più o meno lungo, basato sul nostro cellulare.

Quanto di tutto questo è realmente possibile?

Poco, molto poco. Certamente Niantic e Google hanno il potere di interagire con gli account presenti sul Play Store, ma non di più.
Il ban al cellulare è tecnicamente irrealizzabile (non credete a chi dice il contrario!), poché richiederebbe accessi da SuperUser che i cellulari moderni non concedono nemmeno ai proprietari!
Sono infatti esclusivamente riservati alla casa produttrice del telefono.
Tuttavia, nella malaugurata ipotesi che Niantic abbia trovato il modo per applicare simili sanzioni, sicuramente non varrebbe la pena rischiare.

Ed ecco perché molti utenti, presi dal panico, stanno effettivamente disinstallando il gioco, preferendo rimanere in attesa della release ufficiale.

Pokémon Go: quando uscirà

Attesa che, almeno per l’Italia, non sarà poi così lunga. Uscirà infatti il 15 Luglio, e sarà completamente free.
Gli acquisti potranno essere fatti in game, e saranno sulle solite feature, viste anche in altri giochi simili: potenziamenti, pokéball extra, skin per il personaggio ecc.

Un ultimo promemoria

Prima di chiudere, vorrei ricordarvi ancora una cosa: quanto riportato sopra è solo frutto di rumors provenienti dalla rete.
Non esistono prove certe o fonti attendibili che confermino eventuali ban!
Tuttavia Eurogamer ha chiesto delucidazioni a Nintendo, Niantic e Pokémon Company.
Restiamo in attesa di aggiornamenti!

Voi cosa ne dite? Aspetterete o preferite giocarci da subito e non dar peso a delle semplici ipotesi? Diteci la vostra e condividete!

Rispondi