Proprio oggi, 19/10, la Riot ha pubblicato e messo nel live client la patch 6.21, ovvero l’ultima patch della stagione 6. Non ci sono grosse modifiche, poiché la parte più grande arriverà tra 2/3 settimane, con l’inizio della pre-stagione 7.

Nerf

In questa patch 6.21 come nerf più importanti vediamo Nidalee, Graves, Nunu e Zac.

Nidalee finalmente non sarà più in grado di essere la “dea” della giungla: con l’aumento della ricarica di un secondo su ogni skill in forma Puma e la cura da Umana pesantemente ridotta, i jungler avversari saranno in grado di tradare Nidalee come (si spera) un qualsiasi altro jungler.

Graves era in grado di kitare in modo molto safe, senza rischiare molto (grazie ad Autentica Determinazione). Ora dovrà stare molto attento, poiché le stack di Autentica Determinazione della E sono state raddoppiate (ed ovviamente dimezzata la ricompensa per ogni stack).
Per non tirarlo troppo giù, ogni volta che Graves dasherà verso un campione nemico, otterrà 2 stack di Autentica Determinazione.

Nunu ha ricevuto un buff non indifferente con l’ultima patch (lo ricordate?) che lo ha reso praticamente immortale per tutta la durata della patch 6.20. Rimuovere quel buff significherebbe far tornare nell’oblio il povero Yeti, quindi un nerf dell’1% per carica (quindi il 5% in meno con tutte le cariche) dovrebbe essere sufficiente per renderlo abbordabile ai nemici.

Zac sta stra-dominando nella landa da molte patch ormai. Il cambiamento che ha apportato la Riot, secondo noi di Offline Players, lo renderà troppo prevedibile. È stato appunto aggiunto un indicatore per il raggio di caduta visibile sia dagli alleati che dai nemici 0.75 secondi prima dell’impatto. Modifica molto semplice, ma che va a rendere prevedibile la skill più importante di tutto il kit di Zac. Forse ridurre la durata del knock up, oppure ridurre gli slow sarebbe stata una scelta più opportuna.

Buff

Sono stati buffati maggiormente in questa patch 6.21 Nasus, Kog’Maw ed Ivern

Nasus ha ricevuto un cambiamento interessante per la sua suprema: infatti il nostro cagnolino non otterrà più attacco fisico, bensì resistenza magica ed armatura, decisamente più interessanti su un tank del genere. Va precisato però che a causa dello stradominio di Vayne in queste ultime patch, sarà difficile poter giocare Nasus in modo sicuro.

Kog’Maw ha una suprema che appare troppo debole rispetto al suo kit, ma soprattutto rispetto a quelle degli altri tiratori. Ha ricevuto un buff in merito al mana consumato, ai danni base, ma un nerf ai danni bonus nella soglia di esecuzione.

Ivern non ha ricevuto niente in questa patch, queste modifiche erano già state applicate nella vecchia patch, ma non erano state messe nella patch note. Il buff riguarda maggiormente il costo iniziale di salute della passiva (da 30% a 25%)

Adjust

Master Yi ha una Q praticamente nuova: il funzionamento è lo stesso, però ora ha alcune funzionalità diverse. Ora Master Yi diventa non bersagliabile (e non invulnerabile) per 0.25 secondi ed otterrà l’assist anche se il nemico è morto prima di subire il danno del colpo alfa (basta che subisca l’animazione). Ha ricevuto anche alcuni bugfix sulla Passiva e sulla E.

La suprema di Yorick (nonché la Vergine) ora pusherà la lane nella quale è stata evocata, senza costringere il becchino ad avvicinarsi ai minion per dar via al suo splitpush.

Questi sono i cambiamenti principali di questa patch 6.21. Cosa ne pensate? C’è qualche modifica che vi ha fatto storcere il naso? Fatecelo sapere con un commento qui sotto! Non dimenticate di lasciare un like alla nostra pagina facebook per rimanere aggiornati su tutto ciò che riguarda League of Legends!

Rispondi