Gli stregoni non sono necessariamente cattivi, come potrebbe invece suggerire la loro immagine sempre oscura e il volto continuamente crucciato.
Alcuni Stregoni del mondo di World of Warcraft hanno intenti benevoli, anche se (purtroppo) si parla di una percentuale molto ridotta.
La maggior parte è crudele, infima e temuta, data la sete di potere, la totale mancanza di affidabilità e la capacità di manipolare magie oscure, controllando le forze demoniache più temibili.

Distogliendoci dalla dura realtà del mondo di Azeroth e ritornando al nostro gioco di carte preferito, è evidente che lo stregone sia una delle classi più difficile da usare per un nuovo giocatore.
La meccanica del suo potere eroe consiste nel sacrificare 2 punti vita per pescare una carta e molte sue magie e servitori presenti nel suo arsenale spesso e volentieri richiedono l’uso di punti vita o addirittura di scartare una o più carte nella nostra mano.

Hearthstone Gul'Dan

L’eroe che veste i panni dello stregone nel mondo di Hearthstone non poteva essere altri che Gul’Dan: una delle figure tanto iconiche quanto temibili.
Un tempo definito “Incarnazione dell’Oscurità” e “Distruttore di Sogni”, Gul’Dan è stato il primo Stregone Orco ed è considerato uno tra i più potenti mai esistiti. Ha vissuto cercando di accumulare più potere possibile a qualsiasi prezzo, anche tradendo la propria razza e lasciando che venisse schiavizzata.
Lo Stregone portò la propria Orda di Orchi su Azeroth con l’aiuto di Medivh e del Portale Oscuro che collegava i due mondi. Gli Orchi assetati di sangue dilagarono nei Regni Orientali come una tempesta, conquistando le terre in lungo e in largo, mentre Gul’Dan complottava e attendeva la sua occasione per rivendicare il potere assoluto.

Hearthstone Gul'dan

STILE DI GIOCO

Come detto in precedenza, molte carte dello stregone non useranno solo mana per essere giocate, ma come effetto della carta dovremo scartare una o più carte in mano oppure perdere alcuni punti vita.
Ma ricordate, non tutto il male vien per nuocere: le carte in questione spesso e volentieri sono carte con dei valori di vita e di attacco più alti rispetto a tutti i servitori con quel costo, oppure l’effetto di quella carta sarà assolutamente vantaggioso per il buon seguito di un turno.
Un’altra particolarità dello stregone, oltre al pescaggio di carte tramite potere eroe, è la distruzione di massa dei servitori in campo, i suoi board-clear (ad eccezione di “ira demoniaca” che infliggerà 2 danni a tutti i servitori, demoni esclusi), che infliggeranno danni o distruggeranno completamente tutti i servitori in campo.

I NOSTRI MAZZI PREFERITI

Per ogni guida sulle classi, vi forniremo due esempi di mazzi con uno stile di gioco molto diverso tra di loro: potrebbero tornarvi utili per prendere spunto al fine di costruire di un mazzo personalizzato.
Per oggi vi proponiamo questi due: il Medivh Renolock di StrifeCro e il Discardlock di ThijsNL

Rispondi