Nero Wolf ed OfflinePlayers: la storia di Pyramid Head

0

Pyramid Head è un personaggio ampiamente conosciuto, ma la sua lore è tutt’altro che facile. Raccontare la storia di un personaggio simile significa impegnarsi molto a fondo, senza alcuna certezza sull’esito delle proprie fatiche.
Una sfida molto ardua; nella saga vi sono personaggi simili (The Red Pyramid Thing, The Butcher ed altri ancora) ma nessuno di questi è riuscito ad essere tanto d’impatto.

Il motivo è chiaro: il mostro rosso è tutt’altro che una misera comparsa. La sua funzione non è esclusivamente limitata all’incutere terrore o angoscia. Il personaggio è controverso, persino difficile da interpretare.
Un vero e proprio angelo (dall’aspetto decisamente demoniaco) che scopriremo essere fondamentale per James.
Senza dire una parola (al massimo qualche verso, ndr) riesce comunque ad inserirsi prepotentemente nella trama del gioco, stravolgendola e stravolgendo il nostro approccio alla stessa.

Sin dal primo incontro c’è la sensazione che qualcosa stia cambiando. Il primo, superficiale  pensiero è un semplice “come potrò mai battere un simile boss?“. Basta qualche minuto, però, per capire che qualcosa non quadra.
“Cosa ci fa li? Perché non mi ha ucciso? Cosa vuole da me?” I pensieri si susseguono, repentini. A poco a poco ci si rende conto che le armi sono inutili. Quella pistola, tanto utile contro altri mostri, non sembra intaccarlo minimamente.

Ecco che allora sopraggiunge il pensiero più importante di tutti: “Se non posso ucciderlo, perché è qui?”
Questo è il nostro proposito. Raccontare la storia del vero ed unico Pyramid Head. L’iconico essere, dotato di una forza disumana e portatore di un silenzio assordante, è l’indiscusso elemento principale della trama. Senza di lui, non ci sarebbe alcuna via d’uscita per James.

Prima di concludere, una nota personale: collaborare con Nero Wolf si è rivelato un grande onore ed un immenso piacere. Lo ringrazio moltissimo per avermi permesso di scrivere qualche riga per un suo video. Nella speranza di essere stato all’altezza, buona visione a tutti.

Rispondi